Archivi categoria: comunicati

È arrivato!

Standard

Oggi ho ricevuto la mia copia autore dell’ultimo nato: La kitsune.

Copertina La Kitsune

e questa si vede anche il retro

Fronte e retro

Ho inserito l’immagine in modo che occupi anche il retro.

Però adesso correte su amazon.it per comprarvi la vostra copia.

Il cartaceo costa 7,90€

L’ebook Kindle solo 2,99 €

Per chi ama l’epub lo trova su smashwords e kobo store a 1,99€

Copertina epub – La kitsune

Non fate i timidi.

Vi aspetto

Annunci

Finalmente è uscito!

Standard

 

Dovete sapere che Morena Fanti ha ideato un pregevole gioco letterario, prendendo lo spunto da Orwell e Asimov.

Cosa ci riserverà il 2054? Ovvero quale mondo ci aspettiamo tra 35 anni?

Io insieme a altri blogger ci siamo messi in gioco e abbiamo scritto quello che immaginiamo. Qualcuno ci arriverà, altri, ahimé no. Però bisogna vedere se WordPress terrà botta per 35 anni 😀 Allora si vedrà chi è stato un buon profeta.

Comunque al di là delle facili battute se passate dal blog Solo io e il silenzio di Morena Fanti trovate il link per scaricare il PDF della raccolta dei nostri racconti e se volete potete col passa parola, anzi passa PDF 😀 , condividere con altri le nostre fatiche letterarie.

Sarebbe cosa gradita anche motivare le vostre critiche.

Buona lettura.

O.T. Naturalmente vi dò appuntamento su Caffè letterario per domenica 26 per leggere la prima parte del pezzo da cui ho tratto il racconto dell’antologia. La seconda e conclusiva parte la potrete leggere sempre lì mercoledì 29. Non mancate

C’è una novità

Standard

Non sono molto bravo né adatto a perorare le mie cause, figuriamoci quelle degli altri. Comunque ci provo.

Si tratta di aiutare un autore a pubblicare un suo manoscritto.

Vi chiederete il perché lo faccio. Il romanzo in questione è come un figlioccio che ho aiutato a crescere.

Riavvolgo il nastro del tempo. Di quanto non lo so comunque di diversi anni, dovrei controllare tra i miei documenti ma a voi non importa.

Dunque tra i gruppi del vecchio Anobii, quello nuovo non mi piace, c’era un autore, Fabio Surace, e proponeva la lettura di un suo testo. Letto, come faccio spesso con inediti, gli ho suggerito delle modifiche. Così di capitolo in capitolo ci siamo confrontati e proposti suggerimenti.. Poi è caduto l’oblio. Io ho abbandonato Anobii e lui pure.

Qualche giorno fa ricevo una sua mail in cui chiedeva il mio aiuto per raggiungere le duecento copie idonee alla sua pubblicazione.

Ebbene vi do l’indirizzo dove potete leggere la sinossi, e l’anteprima. Se vi piacciono potete preordinare il testo, o carta a 18€ oppure ebook a 6,99€.

Leggere l’anteprima non costa nulla e se vi piace potete aiutare l’autore a raggiungere la soglia prefissata.

Il testo è molto intrigante e lo ricordo bene. Sono sicuro che vi piacerà. Non è un thriller e nemmeno un urban fantasy ma un romanzo tosto.

Nell’attesa… battersi per la causa

Standard

Nell’attesa della puntata 14 del racconto lungo Sally e Jean, vi intrattengo con uno spot pubblicitario

È un’ottima occasione per parlare di Un caso per tre che non sarà un caso letterario – per quello ci pensano i big ma non dire mai  😀 – ma un ottimo prodotto a quattro mani. Ma chi lo dice? Volete mettere in discussione le nostre voci? Giammai!

Un caso per tre – Andreotti Marcolongo

Sì, scritto a quattro mani, due teste, quattro occhi, due cuori, ecc Un binomio perfetto Elena e io, garanzia di cosa non saprei ma garantiamo che siamo noi. E garantiamo che il prodotto è autentico. Mica cotica! Tutta roba soda e fresca.

Dall’ultima volta che ci siamo visti non avete battuto un colpo.

Quindi cosa aspettate? Non siate timidi ma fatevi avanti. Il carrello è lì pronto per accogliere e soddisfare le vostre richieste. Non ne avete? Peccato, perché state perdendo molto. Vi state perdendo un giallo coi fiocchi e contro fiocchi. Pensate a cosa state perdendo. Al costo di un caffè con cornetto vi portate a casa la versione digitale e per una pizza in meno la versione che odora di carta

la mano è mia

La mano è mia. Non è un gran ché ma non ho altro di meglio, nemmeno una bionica. Quella di scorta è in riparazione ma conto di riaverla presto.

Bando alle ciance e badiamo al sodo. Ovvero vi mettete al PC per ordinare on line ebook e/o carta.

Per chi non ama la rete potete recarvi nella vostra libreria di fiducia. Guardate in faccia il vostro libraio e gli intimate di ordinare la carta con questo ISBN 9781794474901. Scuote la testa? Non demordete, anzi azzannatalo. Tempo una settimana e il prezioso libriccino sarà fra le vostre mani. Tutto chiaro?

Però se andate su Amazon , trovate sia la versione cartacea al prezzo di € 6,50 o quella digitale per Kindle € 2,99. Se volete fare un colpo gobbo potete ordinarli insieme e vi bastano 7,49€

Per gli amanti dell’epub avete solo l’imbarazzo della scelta:

Kobo a solo 1,99€

Google libri a solo 1,99€

IBS a solo 1,99€

Bookrepublic a solo 1,99€

LaFeltrinelli a solo 1,99€

Siete all’estero e non potete rinunciare a questo libro? Fate bene, anzi benissimo perché se andate da Barnes&Noble lo trovate a $2,99

Per chi ama il brivido vi dò una dritta – mica è storta 😀 – la pagina dell’autore su Amazon, che poi sarei io sotto mentite spoglie col mio nome vero e tanto di fotografia. Insomma andate a curiosare e vedrete di che bianco sono fatto 😀  Per gli amanti dell’epub li trovate anche qui. Lì la foto forse è diversa ma potete verificarlo di persona.

Questa è la pagina dell’autrice di Elena. Meglio di così si muore ma è meglio vivere e leggere i nostri romanzi. Chi legge non fa peccato, tanto meno se sono i nostri.

Basta col pippone e adesso scatenatevi sul web e rompete il porcellino.

Alla prossima

 

 

 

battersi per la causa

Standard

Battersi per la causa è un’ottima occasione per parlare di Un caso per tre che non sarà un caso letterario – per quello ci pensano i big 😀 – ma un ottimo prodotto a quattro mani.

Un caso per tre – Andreotti Marcolongo

Sì, scritto a quattro mani, due teste, quattro occhi, due cuori, ecc Un binomio perfetto Elena e io, garanzia di cosa non saprei ma garantiamo che siamo noi.

Quindi cosa aspettate? Non siate timidi ma fatevi avanti. Il carrello è lì pronto per accogliere e soddisfare le vostre richieste. Non ne avete? Peccato, perché state perdendo molto. Vi state perdendo un giallo coi fiocchi e contro fiocchi. Pensate a cosa state perdendo. Al costo di un caffè con cornetto vi portate a casa la versione digitale e per una pizza in meno la versione che odora di carta

la mano è mia

La mano è mia. Non è un gran ché ma non ho altro di meglio. Quella di scorta è in riparazione.

Bando alle ciance

Su Amazon trovate sia la versione cartacea al prezzo di € 6,50 o quella digitale per Kindle € 2,99.

In libreria basta il codice ISBN 9781794474901

Per gli amanti dell’epub

Kobo a solo 1,99€

Google libri a solo 1,99€

IBS a solo 1,99€

Bookrepublic a solo 1,99€

LaFeltrinelli a solo 1,99€

Siete all’estero e non potete rinunciare a questo libro? Fate bene, anzi benissimo perché se andate da Barnes&Noble lo trovate a $2,99

Per chi ama il brivido vi dò una dritta – mica è storta 😀 – la pagina dell’autore su Amazon. Per gli amanti dell’epub li trovate anche qui.

Questa è la pagina dell’autrice di Elena. Meglio di così si muore ma è meglio vivere e leggere i nostri romanzi. Chi legge non fa peccato, tanto meno se sono i nostri.

Basta col pippone e adesso scatenatevi sul web e rompete il porcellino.

Alla prossima

 

 

 

comunicato di servizio

Standard

Con l’avvento del GPDR – il nuovo regolamento europeo sulla privacy – si stanno verificando casi di malfunzionamento nel commentare i blog e me ne scuso. Vorrei farlo ma non riesco.

Qualcuno è stato risolto, altri restano pendenti. Mi riferisco i seguenti blog

Nadia Banaudi, Elena Ferro, Primula e Farovale ma potrebbero essercene altri.

Tutti questi blog hanno in comune una gestione particolare dei commenti. Non viene richiesta l’autenticazione tramite Gravatar ma secondo un protocollo diverso, che ignoro. Prima del 25 maggio, momento topico, io commentavo, compariva il mio avatar e compariva la scritta ‘sto inviando il tuo commento’ che dopo qualche secondo spariva e compariva il commento – moderato oppure no – in coda o in cima.

A partire da quella data, non si apre nemmeno la finestra dei commenti per il blog di Nadia e di Elena, mentre per Primula e R0 con una piccola modifica sul browser si apre la finestra di dialogo ma mi segnala un errore sullo script.

Prima di proseguire ricordo che uso Linux – Ubuntu – con Firefox. Aprendo invece l’altro PC, diciamo di emergenza, in ambiente Win10 col medesimo browser ce la faccio a commentare.

A questo punto ho cominciato a investigare sul perché e ho visto che lo scripts, l’oggetto che gestisce il commento, è diverso nei due sistemi operativi. E’ come se wordpress, quello a pagamento, inviasse due scripts differenti a seconda del sistema. Ulteriore dettaglio Nadia e Elena hanno il suffisso it e Primula e R0 com

Nel primo caso – .it – lo scripts è sballato completamente, nel secondo, .com , lo scripts non sa dove tornare. Ovviamente sono stati usati due script diversi per i due domini differenti. Mistero della fede, pardon di WordPress, perché usi cose diverse per fare la medesima cosa solo perché uno è .it e l’altro .com – ma vale anche per il .net che si comporta come il .com

Chi avesse avuto la pazienza di leggermi, probabilmente avrà già il mal di testa e avrà smesso di leggere. Li capisco perfettamente perché sono cose tecniche che vanno lasciate ai professionisti e non all’utente finale.

A questo punto mi arrendo, per due motivi. Il primo non posso correggere lo scripts ma lo può fare solo WordPress. Il secondo non posso segnalare a WordPress il problema.

Posso provare ad analizzare il problema relativo .com tramite il wp sul mio sito ma non garantisco di arrivare a soluzione per mancanza di tempo e poi non so se mi daranno ascolto, visto che non pago un centesimo per l’uso.

L’unico suggerimento che posso dare è quello di transitare tramite gravatar, che non dà problemi. Come? Modificando la gestione dei form dei commenti almeno credo, come fa la stragrande maggioranza di quelli a pagamento.

Nel mentre queste quattro blogger mi dovranno scusare se leggo ma non commento. Non posso. proverò a lasciare solo un like se me lo consente.