Disegna la tua storia – un giallo con Antonella – parte venticinquesima

Standard

Riprende il cammino e un altro pezzo si aggiunge alla storia di Walter e Puzzone. Sperando fare cosa gradito lascio per i pigri e i ritardatari i link alle puntate precedenti 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24

Attraversarono diverse stanze polverose con attrezzature per arti marziali. Un tatami arrotolato, un nunchaku in legno e catena, abbandonato in un angolo. Guantoni e guanti appoggiati su un tavolo insieme a bastoni di frassino e diverse tavolette. Appesa al soffitto una scala e altro materiale. Però non parevano usati di recente, perché la polvere li ricopriva.

Puzzone annusò qualche attrezzo senza non dare segnali. Più un gesto abituale che altro.

Arrivati in fondo alla palestra non si notarono tracce di aperture o qualcosa nel pavimento che nascondesse un ingresso a un garage sotterraneo.

Il procuratore sembrava deluso di non trovare nulla e stava per ritornare indietro, quando Walter attirò la sua attenzione.

Aveva notato alla sua destra che la parete della stanza appariva come uno scenario teatrale. Avvicinatosi con la nocca picchiò quello che gli sembrava un finto fondale. Il rumore non era tipico di una struttura in muratura ma risuonava in modo strano. La base ben minimizzata non pareva ancorata al pavimento. Non erano le uniche stranezze.

«Questa parete è finta, signor procuratore» affermò Walter osservandola con cura.

Il procuratore si fermò e ritornò sui suoi passi per verificare l’affermazione. “Ha notevole spirito d’osservazione” pensò, mentre faceva scorrere la mano sulla parete. “È ben camuffata ma di certo è mobile”.

Controllò se ci fossero marchingegni nascosti ma capì che erano occultati altrove. Avvicinò la mano sui punti laterali e avverti un soffio d’aria. “Dunque comunica con l’esterno. Forse è l’apertura cercata” pensò il procuratore continuando l’ispezione. Col telefono chiese al maresciallo di raggiungerli. Doveva mettere i sigilli alla parete e scoprire come funzionava. Quella parte dell’edificio era sufficientemente ampia per ospitare delle auto.

Salirono al piano superiore che appariva una normale zona amministrativa con postazioni e attrezzature da ufficio. Tuttavia qualcosa stonava nel complesso perché sia Walter sia il procuratore avvertivano una sensazione d’incompleto che non riuscivano a individuare.

Stavano tornando al pianoterra, quando Walter esclamò: «Ecco la stranezza!»

Il procuratore si volse verso di lui. «Cosa signor Bruno?»

«Signor procuratore ha mai visto una palestra senza docce e spogliatoi?»

«Ha ragione» affermò mentre i lineamenti del viso si distendevano. «Ecco cosa c’era che non andava. Sarebbe un bravo investigatore, signor Bruno».

Walter arrossì non aspettandosi questo complimento.

«Questo edificio deve essere messo sotto sequestro» sentenziò, prendendo il telefono per fare una serie di lunghe telefonate.

[continua]

Annunci

»

  1. Pingback: Disegna la tua storia – un giallo con Antonella – parte ventiseisima | Newwhitebear's Blog

  2. Pingback: Disegna la tua storia – un giallo con Antonella – parte ventisettesima | Newwhitebear's Blog

  3. Pingback: Disegna la tua storia – un giallo con Antonella – parte ventottesima | Newwhitebear's Blog

  4. Pingback: Disegna la tua storia – un giallo con Antonella – parte ventinovesima | Newwhitebear's Blog

  5. Pingback: Disegna la tua storia – Un giallo con Antonella – parte trentesima | Newwhitebear's Blog

  6. Pingback: Disegna la tua storia – un giallo con Antonella – parte trentunesima | Newwhitebear's Blog

  7. Pingback: Disegna la tua storia -un giallo con Antonella -parte trentaduesima | Newwhitebear's Blog

  8. Pingback: Disegna la tua storia – un giallo con Antonella – parte trentatreesima | Newwhitebear's Blog

Sono curioso di sapere cosa ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...