Archivi giornalieri: 3 ottobre 2017

La mia storia – miniesercizio nro 57

Standard

Altra proposta di Scrivere creativo.

Inventate una storia tra le 10 e le 200 parole avendo a disposizione:

– Un impiegato fin troppo allegro

– Una pistola ad acqua

– Un bicchiere di vino scadente

– La foto seguente

vehicle-2275456_1920

 

 

Flavio era seduto all’osteria con la testa fra le mani davanti a un bicchiere di vino. Non osava guardarsi allo specchio: c’era una persona diversa da quella che vestiva tutte le mattine. Amava scherzare coi colleghi che lo prendevano per matto.

Oggi uno scherzo finito male. Aveva preso la pistola ad acqua di Ciro, il figlio, per spaventare Giuseppe, il caposquadra del movimento terra.

«Mani in alto! Questa è una rapina!» gli aveva intimato, innaffiandolo per bene.

Una bestemmia e l’escavatore cingolato compiva un brusco scarto. La benna aveva tirato giù il palo della luce. Uno zampillare di scintille e tutti a correre per evitare il filo che lampeggiava zigzagando come un serpente.

Flavio era rimasto fermo come un sasso. Tanto era inutile correre. Il danno era fatto.

«Deficiente» aveva urlato il direttore dei lavori vedendo lo scempio, che Flavio aveva originato. «Sparisci, prima che…».

Flavio non se lo fece ripetere due volte. Infilò il cancello del cantiere per annegare l’angoscia in un bicchiere di vino, che sapeva d’aceto.

Adesso si domandava come avrebbe osato presentarsi domani in ufficio. Al solo pensiero gli veniva da piangere.

“E se mi chiedono di rifondere i danni?” e ingollò il resto del bicchiere.

Annunci