La mia storia – miniesercizio nro 10

Standard

Alba - foto personale

Alba – foto personale

Scrivere creativo questa volta propone un bel quadro o meglio una foto trasformata a quadro. Solite 100 parole e solite indicazioni vaghe per stimolare la nostra fantasia.

Ecco dunque il mio esercizio

Chai-son rimase a bocca aperta per lo spettacolo fantastico. “Ci devo entrare!” esclamò estasiato.

“Ma non puoi, 卡梅罗”esclamò Ai-ai, trattenendolo per un braccio.

“Non posso, Ai-ai. Devo entrare”. Si lanciò verso quello che vedeva.

Una guardia giurata si pose davanti, impedendo di avvicinarsi. Ai-ai con le lacrime agli occhi si avvicinò a Chai-son, che smaniava e urlava. Per le sue grida accorsero altri inservienti che lo circondarono. Lui era alto due soldi di cacio. Ben presto sparì sotto una selva di braccia.

“Mio caro 卡梅罗, non vedi che è solo un quadro” gemette Ai-ai.

Nota del traduttore. Non lasciatevi ingannare dai caratteri cinesi, Il nostro studente è un infiltrato. Un siculo di nome Carmelo.

Advertisements

»

  1. Hai saputo costruire una trama fuori dai soliti schemi e con un quadro del genere non era affatto facile.
    Una lettura simpatica che mi ha strappato un sorriso soprattutto riguardo a Carmelo!
    Complimenti Gian Paolo.
    Ti auguro un lieto fine settimana, un abbraccio 🙂

    Liked by 1 persona

Sono curioso di sapere cosa ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...