La mia storia – miniesercizio 6

Standard

Eccomi col compitino settimanale. Scrivere una storia in 100 caratteri. Compito arduo questa volta. Una foto, due binari, un protagonista, un bimbo, un oggetto il cibo. Insomma roba da far tremare i polsi. E hanno tremato.

Dunque scrivere creativo ha proposto la solita sfida che ho raccolto.

ecco cosa ne è scaturito.

Luca era un bimbetto sveglio, molto sveglio. Aveva una passione sfrenata per i treni. Si appostava sulla collina prospiciente i binari e aspettava paziente. In una mano teneva la bottiglia di coke e nell’altra uno sfilatino al prosciutto. Osservava il pettirosso che timido cercava di rubare le briciole cadute tra l’erba. Luca pensava che da adulto sarebbe stato un grande chef. Cracco e Bastianich sarebbero spariti al suo cospetto. ‘Ma ci vuole poco’ osservò il bimbetto, addentando lo sfilatino. Sognò un rotolo di macinato di pollo e tacchino, rosolato nel forno. Un piatto semplice ma gustoso. Si svegliò. ‘Ho fame’.

 

Advertisements

»

  1. Mica facile con cento caratteri scrivere una bella trama, dar forma concreta a un piccolo racconto dovendo pure utilizzare obbligatoriamente alcune indicazioni. Ci sei pienamente riuscito, sei stato bravo. 🙂
    Appena ho letto quel nome … Luca, mi è venuta in mente Vanessa (troppo bello quel tuo racconto a puntate!) ;-
    Un caro abbraccio da Affy

    Liked by 1 persona

Sono curioso di sapere cosa ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...