Il perizoma nero – seconda parte

Standard

Pubblicato la seconda e ultima parte di Perizoma nero.
Buona lettura

Caffè Letterario

Ylenia si aggiunse alle risate, anche se masticava amaro.

“Ma dimmi” fece Zoe tutta compunta ma con gli occhi piene di lacrime. “Ma dimmi. Com’è finito il perizoma nella porta del treno?”

L’amica si schiarì la voce. Fece gorgogliare qualcosa che mostrava l’imbarazzo ma non era perfettamente comprensibile.

“Non ne sono certa ma suppongo che sia caduto dentro la tracolla, mentre lo toglievo dallo stendino in terrazza prima di uscire” fece Ylenia.

“Ma tu non te ne sei accorta?” chiese Zoe, che immaginava la risposta negativa.

“No. E come avrei potuto? La tracolla contiene di tutto!”

“Ma il perizoma non ha le gambe!” esclamò divertita l’amica.

Ylenia rimase in silenzio a riflettere, perché Zoe aveva detto una verità indiscutibile ‘il perizoma non ha le gambe‘.

“Ho capito!”

“Cosa?” , accostandosi ancora di più alle due ragazze.

“Mentre pedalavo, il movimento delle spalle ha fatto fuoriuscire il perizoma dalla…

View original post 1.157 altre parole

Advertisements

»

  1. ora ho capito perché hai aggiunto i campanellini, così precipitando attiravano ancor più l’attenzione ! 😛
    beh, complimenti! rispetto alle mie poche righe, hai realizzato un bel racconto 🙂
    buona serata!

    Mi piace

Sono curioso di sapere cosa ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...