Il mio lamento si disperde…

Standard

Il mio lamento si disperde

nella nebbia grigia ed informe,

che si estende in un crescendo

infinito di suoni,

triste presagio ..

di che cosa?

Non so.

Tutto è coperto,

tutto sembra ovatta.

Suoni, persone

si confondono,

come nell’anonimato di un popolo senza nome.

Ogni cosa si muove a passo di danza

sul vellutato tappeto del prato,

coperto di nebbia.

Ogni essere si agita

in un alternarsi di “chiari” e di “scuri”.

La terra fuma

nella silenziosa notte d’autunno

ed innalza i propri altari

a qualche misteriosa divinità.

Un rauco grido

viene smorzato dalla fredda nebbia autunnale,

che silenziosa ricopre

quest’avara terra,

mentre mille altri suoni misteriosi

vengono a popolare la mente.

Sono voci umane?

Da dove provengono?

Perché si sperdono?

Nessuno lo saprà mai.

Advertisements

»

  1. Ci sono tante vite sulla Terra, con le loro voci e i loro suoni che si confondono: ognuno di noi ne è solo una piccola parte ed è un fortuna poter stare distesi su un prato, in una giornata di nebbia, ad ascoltare; è importante percepire anche un singolo suono, anche questo è vita.
    Un affettuoso saluto,
    Rosalba

    Mi piace

Sono curioso di sapere cosa ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...